Utilizzo dei Cookie

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner,
scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformitą alla nostra Cookie Policy.
stampa

Ultime visitate

Curiositą sul Jack Russell Terrier
Alcuni miei Jack Russell Terrier
Cuccioli Chesapeake Bay Retriever nati il 15 marzo 2020
Cuccioli Jack Russell Terrier nati il 25 aprile 2018

decoro alto

 

...

 

Come avviene il riconoscimento di una nuova razza?


Quando una nuova razza canina viene ufficialmente riconosciuta, significa che nei Paesi affiliati alla Federazione che effettua il riconoscimento (in questo caso l'Europa) si è visto un numero elevato di soggetti che presentino caratteristiche morfologiche comuni tali da distinguerli dai componenti di altre razze già esistenti. Uno speciale Comitato composto da Esperti Giudici di Esposizione, provenienti da varie Nazioni affiliate, esamina allora una proposta di Standard, presentata dal Paese d'origine della razza che sta per aggiungersi all'elenco. Nel corso di una riunione dei membri di questo speciale Comitato viene in seguito approvato lo Standard.

 

Esistono casi di razze di origine molto antica, come il Cane corso e il Lagotto romagnolo che tuttavia hanno ottenuto il riconoscimento ufficiale solo negli ultimi anni.


Ma quante Patrie ha questo Jack Russell?

 

Quando il comitato europeo ha cominciato a prendere seriamente in considerazione il riconoscimento del Jack Russell, razza di indiscutibile origine britannica, dall'Australia si sono però levati cori di proteste: questo perché in quel Paese, già da una decina d'anni era stato avviato un lavoro di selezione del Jack Russell, che la Federazione Australiana aveva già riconosciuto come tale, definendone uno standard e vedendo negli anni il nascere di vari allevamenti con riproduttori affermati e soggetti nati là già da tempo proclamati Campioni Australiani di Bellezza (titolo ufficiale, regolarmente omologato dall'Ente della Cinofilia locale).

 

In Europa la F.C.I. si toglie dall'imbarazzo Paese d'origine la Gran Bretagna (Inghilterra) e citando come Nazione di sviluppo l'Australia.

 

Parlando della famiglia Terrier, nel 1990 si era già visto riconoscere dalla F.C.I. un "cugino stretto" del Jack Russell, denominato dapprima Parson Jack Russell Terrier. I soggetti appartenenti a quest'altra razza hanno corporatura più longilinea, arti più allungati e taglia maggiore, rispetto al Jack. Visti di profilo si può dire che stanno nel quadrato (tanta è l'altezza al garrese, quanta la lunghezza del tronco), mentre i nuovi arrivati, avendo arti più brevi, stanno nel rettangolo.

 

Nei primi anni dopo l'aggiunta del Parson all'elenco ufficiale delle razze canine ci fu un bel po' di confusione sulla denominazione delle due razze, confusione che aumentò nel momento in cui il Jack Russell, una volta definito "a gamba corta" divenne una razza a sé stante. Ultimamente, e si spera definitivamente, le due razze hanno avuto denominazioni che ne facilitassero la distinzione: esiste un solo Jack: il Jack Russell Terrier, l'altro viene ora ufficialmente definito Parson Russell Terrier. Taglie e proporzioni sono ben diversificate negli Standard ufficiali della F.C.I.

 

Attenzione: il Kennel Club (l'Ente Cinofilo di Gran Bretagna, non sempre allineato con la F.C.I.) intende però a tutt'oggi il Jack Russell come un Parson di taglia inferiore, mentre quello che la F.C.I. ha riconosciuto nel 2000 viene dai Britannici definito "Australian Jack Russell". Esistono oltremanica piccoli terrier a gamba corta, mantello bianco con pezzature e di ceppo puramente britannico, ma dalla Cinofilia inglese non sono considerati altro che cani da scuderia: "acchiappatopi" che non hanno documenti. Tutta questa confusione lascia spazio all'idea che, in futuro, si possono ancora vedere mutare le cose nell'elenco delle razze riconosciute.

 

- 2 -

 

indietro <  1 2

decoro basso

approfondimenti sul jack russell terrier